in Montagna...

Passo della Miniera - Pizzo della Moriana

torna alla Home Page...
in Montagna in Ossola...


      Passo della Miniera Palone del Badile 2675 m. - Pizzo della Moriana 2631 m.

 Borca - Crocette - Alpe Quarazzola - Passo della Miniera - Palone del Badile - Pizzo della Moriana - Alpe Moriana - Pestarena.

 Valle Anzasca > Borca.

 

 

 Ritorno sulla cresta che separa la Valle Anzasca dalla Valsesia, per percorrere il tratto tra il Pizzo della Moriana e il Palone del Badile (poi la cresta prosegue verso il Pizzo di Quarazzola e il Pizzo Montevecchio, ma con difficoltà che forse non sono alla mia portata...).

 Con l'occasione c'è stata la possibilità di seguire l'interessante tratto anzaschino del Sentiero Genoni che dalla Val Quarazzola sale al Passo della Miniera, collegamento con Carcoforo.

   LINK : Sentiero Genoni link al file PDF

 

 Da Borca si sale in Val Quarazza passando dal famoso e frequentato Lago delle Fate e si prosegue fino a Crocette dove si segue il percorso segnalato (cartelli e segni di vernice) per il Passo della Miniera, il sentiero sale prima ripido nel bosco e poi con un traverso sulla sinistra entra sui falsopiani superiori, passando dai prati dell'Alpe Quarazzola di sotto 1635 m.


 Il percorso risale giungendo a ca. 2000 m. ai ruderi dei fabbricati usati durante il periodo di estrazione del minerale aurifero, poi con bel panorama verso il Pizzo Bianco e il Rosa (ma non in questa occasione, le nubi sono giunte presto a coprire le cime...), più in alto si giunge all'Alpe Quarazzola di sopra 2118 m.

 Il sentiero continua entrando in un vallonetto che si risale sulla sinistra dove si incontra un tratto attrezzato con cavo metallico, e si vedono i ruderi che ricordano la passata attività estrattiva che si svolgeva in questa impervia zona in condizioni certamente non facili per chi lavorava qui...

 Si nota l'ingresso parzialmente franato della miniera (la stabilità della volta di tronchi sopra l'ingresso non è molto rassicurante, e non vale certo la pena provare a entrare...); il sentiero prosegue la salita e sbuca a una bocchetta sulla cresta affacciandosi sulla Val Moriana.


 Qui inizia il traverso verso la cresta che guarda sul versante di Carcoforo, il percorso è stato attrezzato con un cavo metallico che può essere di aiuto per superare un tratto franoso [foto 35 e 36], dove il terreno è ricoperto di pietrisco poco rassicurante, e si arriva al Passo della Miniera ca. 2600 m. qui si può salire al vicino Palone del Badile 2675 m. in pochi minuti; fino a qui circa 4 ore da Borca.


 Ridiscesi al passo si segue la lunga cresta verso il Pizzo della Moriana, nella prima parte larga e facile, si supera la Cima delle Pisse 2560 m. (nominata sulla cartina IGM) e si arriva al Passo della Moriana 2499 m.

Link alla cartina ↓
 In seguito la cresta diviene un po' più impegnativa e qualche tratto si può eventualmente aggirare (in questa occasione quello in foto 72 l'ho aggirato sul versante di Moriana) e superato l'ultimo risalto prima della cima si arriva a un colletto [foto 73] (qui sulla sinistra, uno stretto canale scende sul versante di Moriana, ma non è percorribile fino in fondo), una traccia di animali traversa alla base delle rocce portandosi verso la cresta est, ma si può raggiungere la cresta sud-ovest dopo il primo risalto e seguirla fino alla cima del Pizzo della Moriana 2631 m. (in questa occasione, purtroppo immersa nella nebbia), fino a qui, circa 7 ore dalla partenza da Borca.


 Per il ritorno a valle (destinazione Pestarena), sono ritornato al colletto [foto 79] e ho ripercorso la cresta in senso contrario fino alla sella successiva dove avevo visto sul versante di Moriana [foto 80] una traccia di animali che scendeva e che ho seguito, ma alla fine questa "scorciatoia" è poco consigliabile, il pendio è un po' troppo ripido [foto 81] e il terreno è a tratti instabile, più adatto ai camosci che agli escursionisti... se si deve scendere in Val Moriana, conviene perciò utilizzare l'omonimo passo.

 Discesi al bivacco dell'Alpe Moriana 1795 m. si segue il sentiero che scende tra la rigogliosa vegetazione passando dall'Alpetto 1253 m. e con un ultimo tratto nella pineta si raggiunge Pestarena 1035 m.


 (Un'altra possibilità di discesa in Valle Anzasca, può essere quella di scendere dal Passo del Laghetto in Val Tignaga verso Ceppo Morelli, vedi la parte finale del giro al Pizzo Tignaga).


  Difficoltà EE/F

  Immagini del 31 agosto 2015.




vai alle immagini →  
















 


Cerca nel sito :
Loading

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


   Valle Anzasca :

   (destra orografica)


   Valle Anzasca :

   (sinistra orografica)