in Montagna...
Ometto...
torna alla Home Page...
in Montagna...

   Cima d'Ometto

1912 m.

Valsesia : Scopello > Pila.

difficoltà E
 

 

 Una tranquilla escursione panoramica in Valsesia, alla Cima d'Ometto, la cima più alta della dorsale sopra la conca di Mera, dove ci sono gli impianti sciistici.

 Ci sono varie possibilità per la salita, che si può anche "accorciare" salendo in auto per un tratto lunga la strada che sale a Mera, ma naturalmente è più "soddisfacente" la salita dal fondovalle (alla fine, il dislivello non è eccessivo...), partendo da Scopello o da Pila, come fatto in questa occasione.

 Salendo a Pila 686 m. si può parcheggiare l'auto sulla sinistra (sud) di fianco alla strada, questo per percorrere a piedi il bel "ponte medioevale" ancora presente sotto il moderno ponte in cemento dove passa la strada asfaltata.

 

 Giunti (con Daniela) sull'"altra sponda" del Sesia, si trovano i cartelli indicatori dei due sentieri che salgono questo versante, il 236 (36) seguito in questa occasione, e il 237 (37) che sale sul versante ovest del torrente Boscaiolo, percorsi che si possono naturalmente combinare per compiere un parziale itinerario ad anello.

 Il percorso del sentiero 236 (36, secondo la vecchia numerazione ancora presente), sale lungo la vecchia mulattiera che è ancora ben visibile nella parte iniziale, più in alto è stata a tratti "fagocitata" dalle piste da sci...


Link alla cartina ↓
 Si passa dai ruderi dell'Alpe Pianello 900 m. e poi dall'Alpe Dughera 950 m. con il suo bell'affresco; salendo vicino alla pista da sci e guardando verso nord, spunta la sempre affascinante cresta dei Denti di Gavala, percorsa ormai diversi anni fa (vedi questa pagina).

 Dopo un tratto nel bosco si esce su terreno più aperto nella zona del Pian Rastò e poi dell'Alpe Ruscà, in seguito si traversa verso sud in direzione della zona di Mera dirigendosi verso la Chiesetta della Madonna della Neve 1503 m.

 Dalla Chiesetta poi si sale verso i condomini percorrendo per un tratto la stradina e in seguito si sale traversando verso l'Alpe Campo col suo laghetto (qui si incrocia il sentiero 237 (37); ci sono comunque altre possibilità di percorso, si può salire verso la dorsale e seguire la stradina che traversa lungamente verso ovest, oppure anche raggiungere subito la dorsale e seguirla integralmente fino alla cima; la presenza delle piste da sci, i tanti cartelli presenti per i percorsi invernali e per quelli in mountain bike, possono rendere incerto il percorso del sentiero da seguire...

 Si raggiunge in ogni caso la dorsale (passando prima dal Pian d'Asnin 1655 m.), alla Colma dei Lavaggi a 1751 m. qui, senza problemi, seguendo il sentierino, si percorre la dorsale che sale alla Cima d'Ometto 1912 m. bel punto panoramico sul Rosa e le cime più vicine, come il Monte Bo di Valsesia salito in inverno (link).

 Dopo una piacevole sosta panoramica al tiepido sole di dicembre, scendiamo lungo il percorso di salita.


 Tempo per la salita, circa 3 ore.

    Immagini dell'8 dicembre 2016

panoramica dalla Cima d'Ometto:
Panoramica dalla Cima d'Ometto...

 



 

vai alle immagini →  







 Cerca nel sito :
Loading

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


  Valle Strona :


  Valle Cannobina :