in Montagna...

Ul Zükar e il Corno di Scarpignano...

torna alla Home Page...
in Montagna in Ossola...


Sulle creste della Val Rosenza 1 - est...

    Ul Zükar 1862 m. e il Corno di Scarpignano 2263 m. da Anzino per la cresta ovest

 Valle Anzasca > Pontegrande > Anzino.
 

 

 Durante le recenti visite in Valle Olocchia, Baranca e dintorni, osservando il territorio circostante (e naturalmente le mappe), ecco che come al solito arriva l'idea per alcuni giri...

 In questo caso l'idea è quella di percorrere le creste che delimitano la bella Val Rosenza, e questo è il primo dei due giri, il secondo è visibile su questa pagina.

 Ritorno al Corno di Scarpignano (l'ultima visita era stata nel 2011 salendo per la cresta nord dalla Cima dell'Ovac, vedi questa pagina); anche in questa occasione per un percorso alternativo alla via normale dal Passo del Riale, e cioè per la cresta ovest che, salendo dall'Alpe Zuna, passa dalla sommità di Ul Zükar, gobba in parte rocciosa sopra il ripido versante boscoso che sale da Anzino.

 Anche questo è uno di quei percorsi "selvatici" consigliabile agli "amatori" di questo genere di escursioni...
 


Link alla cartina ↓


     Con Andrea partiamo dal bel villaggio di Anzino 687 m. lungo il solito percorso che passa dall'imponente Via Crucis: seguendo le indicazioni (cartelli), si giunge alle prime baite di Baulina [foto 2], qui si lascia il sentiero principale per seguire i segni di vernice che indicano di salire tra le baite entrando nel bosco.

 La traccia sale quasi sempre molto ripida (questo probabilmente non era un vero e proprio sentiero degli alpigiani, perchè sale troppo direttamente...); si passa nelle vicinanze de I Baitoni e poi si arriva all'Alpe Cola 1070 m. (dove il percorso segnalato traversa verso Rondirenco).

 Saliamo il pendio (dove troviamo vaghe tracce di passaggio e nessuna segnalazione), poi ritroviamo un sentiero nei pressi dell'Alpe Zuna 1313 m.

 Continuando la salita si giunge a ridosso di una parete rocciosa che si costeggia sulla destra (sud) [foto 11], la salita è sempre ripida e porta al termine della roccia dove sale un pendio [foto 13] che porta al piccolo pianoro de I Pian 1576 m. dove si inizia ad avere qualche apertura panoramica verso la Cima dell'Ovac, e verso la Valle Olocchia e le cime circostanti.

 Si prosegue la salita della dorsale boscosa ripida, con qualche tratto tra i rododendri e cercando il percorso migliore (se si trovano tracce di passaggio degli animali, naturalmente è sempre meglio seguirle se vanno nella direzione voluta), abbiamo trovato anche qualche sporadico taglio col falcetto, e dopo un ultimo tratto erboso ripido si arriva sulla sommità rocciosa de Ul Zükar 1862 m. bel punto panoramico, da dove prosegue la crestina verso il Corno di Scarpignano.

 La cresta è risultato più "rocciosa" rispetto alle aspettative... alcuni spuntoni si possono aggirare sul ripido versante erboso della Val Rosenza; verso sud si vedeva il versante sopra l'Alpe Rosenza bassa (I Fai), disceso alcuni giorni prima (link); proseguendo, si vede in alto sulla cresta un grosso ometto dove giunge il percorso segnalato della via normale dal Passo del Riale.

 Raggiunto l'ometto si seguono i segni di vernice che portano in cima al Corno di Scarpignano 2263 m. in questa occasione, una bella giornata (perlomeno in questa zona), ha permesso di ammirare il panorama circostante, verso la Val Segnara e il Pizzo Camino (link), la Montagna Ronda (link), alcune cime della Valle Strona (link), la Valle Olocchia e dintorni...


 Dopo una piacevole sosta, ritorniamo seguendo il sentiero che con un relativamente lungo traverso, scende infine al Passo del Riale 2029 m. e scendiamo lungo la bella Val Rosenza passando prima dal bivacco di Rosenza alta 1884 m. poi dall'Alpe Rosenza bassa (I Fai) 1406 m.

 Il sentiero prosegue passando dall'Alpe Selva (I Selv), dall'Alpe Cresta, traversa accanto ai ruderi de I Cantunec e giunge a Rondirenco 1007 m. dove si scende lungo la stradina sterrata che passa presso l'Alpe Brigit e riporta a Baulina e ad Anzino.


 Tempo per la salita, circa 4 ore.

 Tempo per il giro descritto, circa 7 ore e mezza.

  Difficoltà EE - settembre 2017
 




 




vai alle immagini →  






 


Cerca nel sito :
Loading

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


   Valle Anzasca :

   (destra orografica)


   Valle Anzasca :

   (sinistra orografica)