in Montagna...

Aleccio e dintorni...

torna alla Home Page...
in Montagna in Ossola...

    Aleccio

1489 m.

 Da Crego (Valle Antigorio).

 Autostrada A26 uscita Crodo poi verso Baceno, e dopo Premia seguire indicazioni (sulla destra), per Orridi di Uriezzo e Crego.

   Difficoltà E/EE
 

 

 La classica e frequentata escursione alla Piana di Aleccio, alpeggio (dove ora ci sono praticamente solo baite ristrutturate a uso casa di vacanza), dove transitavano le mucche lungo il percorso che, passando dalla galleria (costruita appositamente, che permetteva di evitare l'alto Passo della Fria, dove la neve rimane per lungo tempo), raggiungevano i pascoli della Val Cravariola.


 Si può partire da Crego o da Cagiogno (dove arriva una stradina asfaltata); solitamente si sale da Crego ad Aleccio lungo il sentiero e si percorre la bella mulattiera (interessante anche per l'ambienti in cui si trova), che arriva a Cagiogno in discesa (personalmente credo sia preferibile in senso contrario...).

 Sono possibili varianti e combinazioni di percorso che possono anche allungare i tempi per un giro in questa zona; Aleccio è stato visitato in due occasioni, nella prima (novembre 2014), siamo saliti all'Alpe del Sasso della Varda, e poi discesi all'Alpe Cropali siamo ritornati a Crego senza scendere lungo la mulattiera; nel secondo giro (gennaio 2015), da Crego a Cagiogno, poi saliti lungo la mulattiera ad Aleccio, discesa lungo la stradina a Maglioggio da dove si va a destra (cartelli indicatori) passando accanto al muro dove sono ancora presenti gli anelli [foto 48], dove venivano "parcheggiate" le mucche durante una sosta lungo il percorso per la Val Cravariola...

 Da Maglioggio la stradina traversa il Rio Antolina dove si trova il bel ponticello in pietra di un tempo (da dove ci si può rendere conto della profondità dell'orrido sottostante...), si passa accanto alle ultime case e si segue il marcato sentiero che traversa a Crego passando da Quarensc e Pianca; in questo caso, naturalmente i tempi si allungano... (calcolare 6/7 ore).

 (Dalle immagini si nota che a novembre la Piana di Aleccio era innevata, mentre a gennaio la neve era scomparsa...).

 Tempo per il giro ad anello usuale, circa 4 ore e mezza.

Link alla cartina ↓



 

 Il bel punto panoramico del Sasso della Varda, chiamato anche Pizzo della Varda (il toponimo è rivelatore, varda=guarda), si raggiunge seguendo la stradina che sale sulla sinistra (nord) nelle vicinanze della Cappella di Aleccio, a un tornante si va a sinistra e si raggiungono le baite dell'Alpe del Sasso della Varda.

 Dopo una sosta panoramica, poco sopra le baite si trova una mulattiera che traversa verso nord e poi scende (in questa occasione, dopo un tratto, a causa della presenza della neve, il sentiero è scomparso e siamo scesi direttamente nel bosco uscendo sui prati dell'Alpe Cropali 1310 m. per poi raggiungere la stradina e il sentiero che ritorna a Crego).

 

 

 Per andare da Crego a Cagiogno, dal parcheggio vicino alla Chiesa di Santa Maria Immacolata (costruzione veramente molto bella...), si ritorna per un tratto lungo la stradina asfaltata per poi trovare sulla destra le indicazioni per Cagiogno; si segue il sentiero/mulattiera che porta alla larga condotta dell'acqua (che poi si ritroverà verso il termine del giro, tornando a Crego da Maglioggio), giunti al bel villaggio di Cagiogno si trova l'inizio della notevole mulattiera che sale (in un ambiente molto suggestivo, tra pareti rocciose e grossi massi), verso prati dell'Alpe Bee.

 






vai alle immagini →  



vai alle immagini →  



Alpe del Sasso della Varda...











 Cerca nel sito www.in-montagna.it :

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


   Antigorio :

   (sinistra orografica)


   Val Formazza :