in Montagna...

Al Massone da Luzzogno, e discesa per la Valle del Rio Crosa...

torna alla Home Page...
in Montagna...


   > Luzzogno - Curgeel - Casaleer - Cason Maghin - al Tragn - Sass dal Bò - Turigia - Monte Massone (al Masön).

   < Massone - i Curtitt - Fägn Sëcch - Rio Crosa - Carchella di sotto - Rio Crosa - Capela dal Barecc - Casiin d'Aless - Luzzogno.

 Omegna > Valle Strona > Strona > Luzzogno.

 

 

 Una salita al Monte Massone da un versante per me inedito (la cima è stata visitata diverse volte, ma sempre lungo altri itinerari...); un percorso quasi completamente su sentieri segnalati che permettono una escursione tranquilla e rilassante, in questa occasione si è anche potuto ammirare un notevole panorama grazie alla bella e limpida giornata invernale.

 Per il ritorno si è scelto un percorso lungo la valle del Rio Crosa che scende a Inuggio, percorso che si è rivelato molto piacevole in un ambiente interessante.

 

 Con Andrea partiamo da Luzzogno 740 m. (interessante località visitata in una precedente escursione, link), si sale lungo il percorso segnalato (cartelli e segni di vernice) che, su ottimi sentieri, passa dalla Capela di Alpini raggiungendo poi l'Alpe al Curgeel 1061 m. e l'Alpe Casaleer 1131 m. posta in bella posizione panoramica (fontana); superata poi una bella faggeta, si arriva al Cason Maghin 1190 m.

 Si continua raggiungendo la dorsale dove si trova un bivio (qui scende un sentiero segnalato per la Capela dal Barecc e Inuggio), si prosegue salendo la dorsale (sul versante opposto si vede l'Alpe Pero, e più in basso la dorsale boscosa di Carchella di sotto dove si passerà in discesa).

 Si passa dal baitello di al Tragn 1420 m. e dalla roccia del Sass dal Bò, continuando la salita si giunge alla panoramica Alpe Turigia 1645 m. con la sua Cappella con campana; terminati gli alpeggi si prosegue lungo la dorsale sempre più panoramica passando da un incrocio di percorsi (sulla sinistra (ovest) il sentiero per l'Alpe Colle Falchero che si seguirà al ritorno per un tratto).

 E infine si arriva sul Monte Massone 2161 m. dove la sosta è molto breve visto il vento freddo presente in questa occasione...

 Discesi al bivio segnalato per Colle Falchero, si segue il traverso verso il Monte Cucco (Munt Cucch) solo per un breve tratto, e poi siamo scesi direttamente in direzioni dei ruderi dell'Alpe I Curtitt ca. 1690 m. ben visibili anche da lontano (da lontano appaiono in verità come una piccola giavina...).

 I ruderi dei Curtitt sono azzerati, e solo da vicino si vedono i resti dei muri dell'alpeggio; traversando in leggera discesa verso sud si arriva in breve alle baite allineate dell'Alpe Fieno Secco (Fägn Sëcch) 1563 m. (più in basso si vedono i ruderi di Cuurt ad Zùt, mentre dalla panoramica Cappella (con campana...), un sentiero traversa verso la Turigia e la dorsale percorsa in salita), ma in questa occasione seguiamo la traccia (sempre segnalata da segni di vernice), che dalle baite traversa inizialmente in piano verso nord, supera un paio di canalini per poi scendere il versante in direzione del guado del Rio Crosa.

 Poco oltre il torrente si raggiunge un bivio segnalato, sulla destra sale un sentiero per l'Alpe Pero, in questa occasione seguiamo la traccia per Carchella che traversa in discesa il boscoso (e ombroso) versante scendendo ai ruderi dell'Alpe Carchella di sotto ca. 1200 m. si supera nuovamente il Rio Crosa ritornando sul soleggiato versante opposto, e con bel percorso il sentiero traversa a mezzacosta il ripido versante (un tratto esposto è stato "protetto" con dei corrimano) e si giunge alla Capela dal Barecc ca. 1040 m. dove si trova anche una roccia con incise alcune coppelle e due cruciformi (qui sale a ul Tragn e alla dorsale seguita in salita, il sentiero segnalato per il Massone da Inuggio).

 Continuando la discesa giungiamo al gruppo di baite dei Casiin d'Aless 958 m. ancora utilizzate (cartello: Alpe Noseto); qui proseguiamo lungo la mulattiera che traversa verso est e raggiunge la stradina sterrata di recente costruzione (pare che sia in programma di far giungere la stradina fino alle Cascine di Alessi), e si esce sulla stradina asfaltata poco prima di Inuggio.

 Si segue la strada in direzione di Luzzogno per un tratto per poi trovare, poco dopo la Cappella Cerei, il cartello che indica il percorso della Vecchia Strada della Valle Strona che collegava i paesi della valle, naturalmente seguiamo la mulattiera che ci riporta a Luzzogno mentre il sole illumina ancora per poco la montagna soprastante.

 Tempo per la salita da Luzzogno al Massone, circa 3 ore e mezza.

 Tempo per la discesa dal Massone a Luzzogno per la valle del Rio Crosa, circa 4 ore.

   31 Dicembre 2018 - Difficoltà E/EE

 


vai alle immagini →  



vai alle immagini →  







 


Cerca nel sito www.in-montagna.it :

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


  Valle Strona :




   Paesi della
  Valle Strona :